Accesso ai servizi

Domenico BERTI

Domenico BERTI


Nato a Cumiana nel 1820, morto a Roma nel 1897. Uomo politico e pedagogista. Professore di filosofia morale all’Università di Torino dal 1849 e di Storia della Filosofia a Roma a partire dal 1872. Alla sua attività di studioso di problemi scolastici e di educazione popolare associò anche quella di uomo politico come liberale moderato. Fu deputato quasi ininterrottamente dal 1850 al 1894 e sostenitore della politica di Cavour. Ministro dell’Istruzione con Lamarmora (1865-1867) e dell’Agricoltura e Commercio con Depretis (1881-1884), infine senatore (1895). Oltre a vari saggi intorno al pensiero italiano del Rinascimento, scrisse anche opere di valenza scientifico-pedagogica:
“G. Bruno” (1858), nuova edizione (1889).
“Copernico e le vicende del sistema copernicano in Italia” (1876).
“Il processo originale di Galileo Galilei” (1876).
“Vincenzo Gioberti riformatore politico e ministro” (1881).
“Il Conte di Cavour avanti il 1848” (1886).