Accesso ai servizi

Domenico CARUTTI DI CANTOGNO

Domenico CARUTTI DI CANTOGNO


Nato a Cumiana nel 1821, ivi morto nel 1909. Storico. Poeta in gioventù. Legò il suo nome a opere storiche su casa Savoia:
“Storia del regno di Carlo Emanuele III (1859).
“Storia della diplomazia della corte di Savoia dal 1494 al 1773” (1875-1880).
“Storia della corte di Savoia durante la Rivoluzione e "Impero Francese” (1892). Socio nazionale dei Lincei (1875). Cavourriano fervente, fu deputato dalla VII alla XII legislatura. Fu nominato barone nel 1879 da Umberto I e conservatore dell’archivio privato della famiglia reale. Nel 1884 fu sindaco di Cumiana. Ricostituì la Società Filodrammatica e nel Teatrino Sociale tutti i membri della sua famiglia si mostravano artisti nell’anima e nell’ingegno. Domenico Carutti fu scrittore molto prolifico, erudito e molto legato alla sua terra cumianese. Senatore dal 1889, ricordiamo ancora tra i suoi scritti: “Regesta Comitum Sabaudie in Italia Marchionum” (1889)
“La storia di Pinerolo” (1893). Morì il 4 agosto 1909, fu sepolto a Cumiana, poco lontano da Domenico Berti.