Accesso ai servizi

Giuseppe CHIANTORE

Pittore nato a Cumiana nel 1747, morto a Torino nel 1824. Conteso con il comune di Savigliano il luogo natio del Chiantore, fu grazie al Casalis e al Paroletti che si poté accertare l’origine cumianese di questo versatile pittore: infatti, il registro battesimale della parrocchia della Motta, evidenzia sotto la data del 13 ottobre 1747 il nome di Giovanni Pietro Giuseppe Ciantor. Ciantor è la forma vernacolare del nome che in italiano si pronuncia e si scrive Chiantore. Dopo aver studiato a Torino si trasferì a Savigliano ove vengono conservate numerose sue opere tra le quali ricordiamo: “Il gonfalone dell’Assunta” nella confraternita dell’Assunta; “L’Ultima Cena in San Pietro” copia della “Coena Domini” del Molineri sita in Santa Maria della Pieve; “Annunciazione” su tela nell’ospedale della sanità, d’impronta manieristica con rimandi al Claret; “Assunzione della Vergine” (opera attribuita) nel santuario della sanità. Sono molte le opere lasciate dal Chiantore a Savigliano ove trascorse molti anni della sua vita. Solo dopo il 1809 si trasferì a Torino, dove già viveva Stefano, uno dei suoi tre figli, con il quale eseguì due dipinti che figurarono all’esposizione tenuta a Torino nel 1812 per l’onomastico di Napoleone: “La posa della prima pietra del ponte del Po” del 1810, con vista della campagna e delle colline ad Est di Torino e “Vista del nuovo ponte sul Po, delle campagne e delle colline ad Est di Torino”.